Agape

Termine greco indicante un convito fraterno presso gli antichi cristiani o per estensione anche un convito intimo fra amici e quindi l’amore disinteressato, fraterno, smisurato. Viene utilizzato nella teologia cristiana per indicare l’amore di Dio nei confronti dell’umanità. Indica inoltre un amore senza connotazioni sessuali. L’agape, amore spirituale e oblativo, Leggi tutto…

Affermato

Questo termine può essere usato per indicare un appartenente al genere femminile o maschile (Vedi AFFERMAZIONE DI GENERE) oppure nel linguaggio delle inserzioni (CERCO affermato) per la ricerca di partner che, tradotto nel linguaggio comune, significa “ti cerco con tanti soldi perché mi faccio pagare”.

Agender

Transgender che si pone totalmente al di fuori del genere maschile e del genere femminile, nonostante presenti caratteristiche fisiche e comportamentali ascrivibili per tradizione agli uomini o alle donne. Vedi anche transgenderismo. Dal gr. α + ing. gender, senza genere.

Acey-Deucey (AC/DC)

O AC/DC. La sigla deriva dall’acronimo adottato per indicare la tipologia della corrente elettrica. AC indica la corrente alternata (e qui viene intesa come sesso opposto) e DC indica la corrente continua (ovvero lo stesso sesso). Acey-deucey indica quindi la bisessualità o la persona bisessuale che alterna il proprio interesse Leggi tutto…

Acedolagnia

Il termine acedolagnia (dal gr. akedia, indifferenza + lagnia) indica la completa indifferenza al sesso. Talvolta erroneamente è definita apatia sessuale. Alcune persone possono sentirsi acedolagnici, e considerarsi quindi asessuali, poiché non desiderano avere alcun tipo di rapporto sessuale. Altre invece possono sviluppare questo desiderio nel tempo, come ad esempio Leggi tutto…

Ace

Abbreviazione usata da persone che si identificano asessuali. Gli assi (traduzione dell’inglese ace) sono simboli spesso condivisi all’interno della comunità asessuale; per alcuni asessuali l’asso di picche (ace of spades) simboleggia gli aromantici mentre l’asso di cuori (ace of hearts) i romantici.

Accoglienza

L’accoglienza è un’apertura: ciò che così viene raccolto o ricevuto viene fatto entrare – in una casa, in un gruppo, in sé stessi. Accogliere vuol dire quindi mettersi in gioco e, di conseguenza, è il riconoscimento e l’empatizzazione di ogni differente identità con la quale veniamo in contatto. In un’ottica Leggi tutto…

Accettazione

Attitudine personale a riconoscere e ad accogliere secondo una maggiore o minore consapevolezza una componente dell’identità propria (auto-accettazione) o di un’altra persona, attraverso un percorso di introiezione positiva di modelli affermativi.