ALBUGINEA

Pubblicato da Orizzonti Sconosciuti il

« Torna all'Indice del Glossario

In anatomia, nome dato a involucri fibrosi bianchi, che circondano un organo o una parte di esso, per esempio la tonaca albuginea del testicolo, dell’ovaio e dei corpi cavernosi del pene.

La tonaca albuginea del testicolo è una membrana di colorito biancastro che avvolge il testicolo, oltremodo resistente e inestensibile, di spessore 0,5-1 mm.

Esternamente è ricoperta dall’epiorchio, costituito da un epitelio pavimentoso semplice (mesotelio) e da una sottile lamina propria connettivale che continua direttamente con l’albuginea. Quest’ultima è formata da un tessuto connettivo fibroso denso che le conferisce una notevole resistenza meccanica, e possiede una ricca innervazione alla quale è legata la dolorabilità del testicolo. Dalla faccia profonda, riccamente vascolarizzata (tonaca vascolosa) si distaccano numerosi sepimenti (setti testicolari) che percorrono in senso radiale il testicolo, confluendo in una struttura definita mediastino, dividendolo in piccoli lobuli (circa 300). Con la sua compattezza l’a. protegge il testicolo dai traumi e con la sua innervazione risponde in modo assai sensibile a tutte le situazioni patologiche (traumi, infiammazioni) che comportano un aumento di volume dei tessuti in essa contenuti.

« Torna all'Indice del Glossario