Gardnerella Vaginalis

Pubblicato da Orizzonti Sconosciuti il

« Torna all'Indice del Glossario

Gardnerella vaginalis è il nome di un batterio presente normalmente nella flora batterica vaginale. Quando questo inizia a proliferare, a seguito di condizioni che ne favoriscano la crescita sul resto della popolazione, dà origine a una infezione chiamata Vaginite batterica.

Questo batterio, inizialmente, era denominato Haemophilus vaginalis ma, successivamente, fu ribattezzato col nome attuale in omaggio a H.L. Gardner, ginecologo di Houston, che nel 1955 lo isolò reputandolo responsabile di un numero considerevole di casi di vaginosi batteriche caratterizzate da perdite maleodoranti e non imputabili a Candida o Trichomonas vaginalis.

La vaginosi batterica è una malattia che colpisce prevalentemente le donne.

L’ambiente vaginale è popolato da numerosi microrganismi e specie batteriche che costituiscono il microbiota vaginale e, normalmente, convivono in equilibrio senza generare alcun tipo di sintomatologia. In questa comunità microbica si trovano i lactobacilli, ovvero i batteri “buoni” che producono acido lattico e mantengono l’ambiente genitale leggermente acido.

Quando però, per varie cause, si crea uno squilibrio nel pH della flora batterica vaginale, l’ambiente si altera e diviene meno acido. Di conseguenza, alcuni batteri anaerobi, tra i quali figura appunto la Gardnerella Vaginalis, normalmente presenti in quantità limitate, possono proliferare, sostituendosi ai normali lactobacilli, e causare la vaginosi batterica.

La vaginosi batterica quindi, più che un’infezione è in realtà una disbiosi, cioè un disequilibrio della flora batterica del normale ecosistema vaginale, associato a un’alterazione del pH vaginale, che, in condizioni ottimali, è piuttosto acido con valori tra 3,8 e 4,5.

Vedi Vaginite da Gardnerella.

« Torna all'Indice del Glossario
error: Questo contenuto è protetto!!