Il Collare

Pubblicato da Shiri Hikaru il

Il mio è rosso. Un bellissimo rosso, con le stelline di metallo, come si addice ad ogni brava cagnetta!

Come dimenticare il momento in cui l’ho ricevuto in quel pomeriggio di gennaio…me lo sono trovata al collo quasi di sorpresa, chiuso per bene. Non me lo sarei più tolto, se potessi anche oggi lo terrei sempre addosso.

Le regole vogliono che il collare appartenga al padrone, è lui che lo tocca e lo mette alla schiava: lei lo custodisce ma non può toccarlo in sua assenza. Queste sono le regole. Ma spesso le regole sono fatte per essere infrante…e il giorno dopo, tornando a casa ho chiesto, forse tra le lacrime, se avessi potuto indossarlo, mi sarei sentita meno sola. Mi sono sentita meno sola. Quando mi sento sola lo indosso sempre. Come se, così facendo, arrivasse veramente la sua mano che dolcemente mi stringe la gola…

30/01/2019

“…e mi accarezzo il collare, cosa darei per rivivere dieci minuti con te. Come ha fatto ad essere così perfetto? Io mica me lo aspettavo. Forse è per questo che mi è piaciuto di più, non era una cosa né scontata né dovuta, solo una cosa bella…”

Chiudere un collare attorno al collo è un simbolo molto forte di appartenenza, anzi, mi correggo, è Il Simbolo dell’Appartenenza. Non c’è cosa più bella che possa capitare ad una sottomessa. Tuttavia non bisogna mai dimenticare che è appunto un simbolo, un segno visibile che rimanda a qualcosa di molto profondo, qualcosa che ha radici nella parte più nascosta del cuore: una cinghietta che svela l’essenza del Noi e dell’Amore più vero e profondo.

01/2/2019

“…Potrei buttare il collare (per dire), non chiamarti in alcun modo, potresti anche non toccarmi più…ma cosa cambierebbe per me? Niente. Non cambierebbe nulla di quello che sento, nemmeno una virgola. Mi tocchi dentro…Ho ceduto tutto a te, perché mi sveglio pensando a te, perché voglio che tu stia bene…è qui che vedo di essere tua, non nelle altre cazzate. ….Grazie per farmi stare vicino a te, finché me lo permetterai. Vedi i casi della vita, non volevo nulla…ho avuto te.”

 


0 commenti

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *