Io, Lui, Noi e il BDSM

Pubblicato da Shiri Hikaru il

Quando mi è venuta l’idea di questo spazio la mia intenzione era quella di scrivere e condividere pensieri su di me, sull’essere schiava, sul rapporto D/s. Mi rendo conto che di D/s in senso stretto e di BDSM ne parlo poco…

Spesso leggo in giro molti post su gruppi a tema, opinioni, pensieri che sembrano incasellare il BDSM come se fosse una tipologia di rapporto, come una formina per biscotti che plasma la pasta frolla informe. Nel D/s è così, nel BDSM si fa colà ecc. Lungi da me dire che non esistono regole, comportamenti, formalità, ci sono eccome e anzi a volte danno il gusto al tutto. E’ solo che pensandoci bene questo non è un tipo di rapporto, è una modalità: è la modalità che si applica consensualmente al proprio modo di vivere la relazione, che sia di coppia, occasionale, o di qualsiasi natura essa sia. Non è il contenitore da riempire, ma semmai un contenitore che dà la forma a quello che noi versiamo dentro. E quello che versiamo non è nient’altro che la nostra persona.

Per questo che parlo quasi sempre di me, o di Lui, perché credo sia prima di tutto un percorso personale e di coppia, si cresce sia da soli sia insieme. A chi do la mia fiducia? a chi è riservata la mia devozione? perché? a chi obbedisco? cosa vuol dire essere sottomessa a qualcuno? sono alcune delle domande che ci si deve porre… e farsi le domande è in ogni caso più importante di avere le risposte, almeno all’inizio. Se non si sa chi si è, come ci si può affidare veramente a qualcuno? Senza una vera consapevolezza di sé stessi, non c’è Protocollo o Contratto che tengano.

Sono io che vivo le cose e il rapporto, siamo Noi che lo creiamo e lo viviamo tutti i giorni, non può essere il contrario. E’ il Nostro modo, quello che ci rende felici.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *