La schiava

Pubblicato da Shiri Hikaru il

Cos’è una schiava? quante volte si usa questa parola in riferimento a relazioni BDSM? spessissimo direi… Ma cos’è una schiava?

Quante volte mi sono posta questa domanda, quante volte ci ho riflettuto e quante volte ci ho sbattuto la testa. Non mi sentivo mai giusta nel ruolo che avevo, nel ruolo che pensavo si addicesse a me. Ma come? perché a me non riesce? Si leggono un sacco di cose su come una schiava dovrebbe essere: deve obbedire, non deve discutere, non deve essere gelosa… Come se fosse qualcosa da apprendere al di fuori di se stessi, come se si dovesse imparare ad essere qualcosa o qualcuno. Più ci riflettevo più mi sembrava di dover diventare il riflesso di qualcosa che non ero. Come poteva essere giusto? come poteva funzionare? No, non avrebbe funzionato.

E allora cosa voleva dire essere una schiava? mi correggo, essere la Sua schiava. Perché non si è schiava a prescindere da qualcuno, si è schiava di qualcuno, di colui che si è scelto come Master. Sono schiava di chi mi ha accettato, di chi mi ha accolto per quella che sono, di chi si prende cura di me sempre, di colui che mi ha dato fiducia, che crede in me e che mi ha donato se stesso per primo.

Ecco che tutto ha acquistato un senso, non dovevo fare altro che seguire il mio istinto, il mio cuore e la mia testa: per essere Sua, compiacerlo e soddisfarlo dovevo prima essere me stessa, capire cosa volevo nel profondo ed essere ed agire di conseguenza. Quello che desideravo più di ogni altra cosa è che lui stesse bene, che fosse felice sempre, avrei fatto e farei qualsiasi cosa che è in mio potere per non vedere mai ombre sul suo viso… Ed è proprio qui la risposta, dal momento in cui ho dato veramente tutta me stessa sono diventata Sua, la sua schiava.

Schiava della Sua felicità, che è la stessa che desidera il mio cuore.

s


0 commenti

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *