La Sua bimba

Pubblicato da Shiri Hikaru il

C’è chi non considera l’age play propriamente una pratica B.D.S.M. Tuttavia, a mio avviso molto dipende dall’approccio personale alla sessualità alternativa, ambito in cui spesso l’unica vera discriminante è l’interesse, il desiderio, il sentirsi bene con se stessi e, ovviamente, il consenso del nostro partner. Non credo  pertanto che si possano apporre veri e propri limiti insindacabili.

Uno dei più bei regali che ho avuto da quando ho iniziato il mio percorso è proprio quello di poter esprimere me stessa a tutto tondo, senza paura del giudizio altrui. Scoprire ed esternare man mano quello che sento è il più grande senso di libertà che abbia mai provato. E dal mio punto di vista, porsi dei limiti perché, a rigor di logica, non sarebbe B.D.S.M non ha senso alcuno.

Così, seguendo i miei gusti e le mie inclinazioni, un giorno sono uscita, sono andata a comprare due ciucci, due bellissimi ciucci, e mi sono fatta i codini. Sono diventata una bimba, la Sua bimba. Non lo ritengo un gioco di ruolo in senso stretto del termine, perché non è questione di interpretare un ruolo in una data scena, è un vero e proprio regredire ed essere in quel momento una bimbetta con il Suo Daddy che si prende cura lei, la educa, la coccola, la punisce e che la vizia. E’ sentirsi totalmente al sicuro come una bambina piccola nelle Sue mani. E’ un qualcosa in più che mi rende ancora più Sua poiché la vivo come un’esperienza totalizzante.

Anche se, a dire il vero, qualsiasi cosa con Lui è totalizzante perché si tratta del mio stesso essere che si manifesta per e grazie a Lui. Lui che mi ha donato il coraggio di seguire il mio cuore.


0 commenti

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *